You are hereEvento Nazionale sulla Responsabilità Professionale delle Professioni Sanitarie alla luce della Legge n. 24

Evento Nazionale sulla Responsabilità Professionale delle Professioni Sanitarie alla luce della Legge n. 24


By redattore - Posted on 05 maggio 2017

Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie.

Ministero della Salute Lungotevere Ripa 12 maggio Sala Auditorium

 Fernando Capuano , Presidente Nazionale dei Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico, ha dichiarato : l'evento promosso con il contributo di Istituzioni pubbliche e private registra la partecipazione autorevole di tutti gli attori che devono garantire il diritto alla salute che proprio con la legge n.24 rafforza il concetto della sicurezza delle cure quale elemento e parte costitutiva del diritto alla salute garantito dall'art. 32 della carta costituzionale. Gli obiettivi della legge di ridurre gli effetti deleteri della medicina difensiva e del contenzioso tra cittadino ed operatori sanitari si potranno raggiungere se la gestione e il governo del rischio clinico saranno condivisi con tutte le professioni sanitarie e la formazione aziendale ed Ecm orientata sugli aspetti preventivi con la partecipazione attiva dei cittadini fruitori delle prestazioni socio-sanitarie ( assistenziali tecniche diagnostiche riabilitative e della prevenzione ).

La giornata deve fare chiarezza sugli obblighi assicurativi degli esercenti le professioni sanitarie, sulle rivalse e sull'assistenza legale e psicologica per eventuali attivazioni di procedure di responsabilità. In questa giornata non possiamo dimenticare l'assenza a tutt'oggi degli albi e ordini delle Professioni Sanitarie regolamentate per legge dello Stato ma non ancora strutturate in ordini.

Tale carenza che si auspica verrà colmata e sanata in questo ultimo scorcio della legislatura con la conversione in legge del DDL Lorenzin sulla Riforma degli ordini delle Professioni Sanitarie , determina incertezza sulla tracciabilità degli operatori sanitari, abusivismo professionale , elusione fiscale e la mancanza di informazioni sul percorso formativo e di aggiornamento del professionista della salute a cui ci affidiamo.

 

Roberto Virgili uno degli organizzatori ha dichiarato "Finalmente grazie all'impegno trasversale del parlamento, dopo i vari ed utili passaggi migliorativi delle due aule, i professionisti sanitari ed i cittadini possono contare su una legge che faccia chiarezza sugli aspetti relativi alla responsabilità degli esercenti la professione sanitaria.

Mi piace sottolineare l'aspetto evidenziato anche nel titolo della

Legge 24/2017 delle "sicurezza delle cure" che sposta l'attenzione sulla gestione del rischio clinico.

Tale aspetto non può che passare attraverso una adeguata formazione specifica dei professionisti già nei percorsi formativi universitari e nella continua applicazione delle metodologie di Risk Management ,specialmente proattive, nella attività di tutti i giorni, creando una cultura della qualità negli stessi e di fiducia nei cittadini che si rivolgono al sistema sanitario per i loro bisogni di salute.

Un ringraziamento al Ministro Lorenzin per il suo impegno costante nel migliorare i percorsi sanitari del nostro SSN e per la sua sensibilità nel voler ospitare tale Convegno nella sede istituzionale ministeriale."

 

Un grande lavoro- afferma uno degli organizzatori, dott. Manuel Monti, Medico d'urgenza presso l'Usl Umbria 1-  effettuato dal Parlamento e dal Ministro Lorenzin per approvare una legge necessaria che permetterà di ristabilire un punto di equilibrio che garantirà al medico di poter lavorare in  sicurezza e di utilizzare  le  linee guida internazionali  per curare i pazienti in maniera ottimale. Questa Legge – prosegue Monti – ha alcuni aspetti che amo ricordare, primo fra tutti la sicurezza delle cure, diritto fondamentale del cittadino, quindi l’implementazione del governo clinico  finalmente uscendo da una situazione d'incertezza e di estemporaneità nel nostro Paese sul risk management e sulla prevenzione e del rischio.

 

ATTENZIONE: Posti esauriti

Tag