You are hereReport conclusivo evento per il 50° Anniversario ANTEL - Pompei 27 settembre 2014

Report conclusivo evento per il 50° Anniversario ANTEL - Pompei 27 settembre 2014


By mruggeri - Posted on 02 ottobre 2014

Sabato 27 settembre, a Pompei si è tenuto il previsto evento nazionale per festeggiare il 50° anniversario dell’Associazione Italiana Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico ( ANTeL ). La giornata è iniziata con la visita agli scavi di Pompei con la partecipazione dei quadri nazionali e regionali dell’Associazione Italiana dei Tecnici Sanitari di Laboratorio con la partecipazione diretta dei  Senatori Maurizio Romani V. Presidente della XII^ Commissione Igiene e Sanità del Senato e del sen. Benedetto Pepe oltre alla delegazione Antel della Campania erano presenti le delegazioni regionali Antel della Puglia guidata dal Consigliere Nazionale Salvatore Altamura, Calabria guidata dal consigliere nazionale Francesco Mungo, Basilicata guidata dal Commissario Regionale Giuseppe Falcicchio.

La visita, favorita da una bellissima giornata di sole, si è rivelata oltremodo interessante perché la guida messaci a disposizione dal Comune di Pompei, molto comunicativa e competente, è stata da subito affiancata dalla Direttrice degli Scavi dott.ssa G. Stefani. Insieme ci hanno illustrato con orgoglio le recenti domus riaperte ed i lavori in corso previsti dal Progetto Pompei.

La giornata è proseguita nella Sala Consiliare del Comune di Pompei dove ci hanno accolti il sindaco dott. Fernando Uliano ed il consigliere Alfonso Consorti.

Il Presidente Regionale dott. Ferdinando Salemi ha aperto i lavori ringraziando tutti gli intervenuti.

Il sindaco del Comune di Pompei dott. Fernando Uliano ha portato i suoi saluti ed il suo benvenuto a tutti i partecipanti.

Il Presidente Nazionale ANTEL dott. Fernando Capuano ha ricordato le battaglie condotte dall’associazione in questi cinquant’anni ed ha richiamato l’attenzione sul ruolo centrale delle Professioni Sanitarie nell’attuazione del Patto per la Salute ed ha sollecitato la piena autonomia professionale e il varo della Legge sull’Albo Professionale.

Il senatore M. Romani, vicepresidente della XII Commissione permanente del Senato d’ Igiene e Sanità, nel suo intervento ha testimoniato di essere stato piacevolmente colpito dalla recente audizione dell’associazione al Senato contraddistinta da proposte tese al miglioramento della sanità piuttosto che su richieste lobbistiche. Ha, inoltre, ribadito, da medico, il suo convincimento sull’importanza del lavoro in equipe in cui ogni figura professionale ha ben chiaro il proprio ruolo, riconoscendo ai Tecnici di Laboratorio un ruolo importante nella diagnosi e cura dei pazienti.

Il senatore B. Pepe ha ricordato il suo impegno in progetti di biocompatibilità che hanno visto coinvolti diversi professionisti della Sanità tra i quali i Tecnici di Laboratorio.

L’on. dott. Michele Schiano Di Visconti Presidente della V^ Commissione permanente Sanità e Sicurezza Sociale della Regione Campania ha informato che la Campania, sia pure faticosamente, è uscita dal Piano di Rientro e presto abbandonerà la gestione commissariale e che in questo momento è impegnata a chiedere al Governo il superamento del blocco del turnover che di fatto ha messo la sanità campana in tali difficoltà da non essere sempre in grado di assicurare i LEA.

Per il mondo universitario è intervenuta la dott.ssa L. Postiglione responsabile del corso di Laurea Magistrale in Scienze Tecniche Diagnostiche dell’Università degli Studi Federico II che ha sottolineato l’importanza della figura manageriale del laureato magistrale ma, al contempo, ha denunciato la difficoltà che questa figura incontra nell’inserimento nell’organizzazione quotidiana.

Il Direttore Scientifico di Telesa, dott. Gianluca Signoretti e il segretario nazionale Antel dott.ssa Monica Mei, hanno curato la sessione dello sviluppo di carriera del TSLB che da professione ausiliaria si è conquistata con impegno e formazione universitaria la piena autonomia professionale.

Da ricordare, inoltre, l’intervento della dott.ssa Alba Marzo, Presidente Regionale ANTEL Toscana, che ha rimarcato il lavoro sin qui svolto dall’associazione all’interno dell’International Federation of Biomedical Laboratory Science (IFBLS) e dell’Avvocato Marco Croce che ha posto l’attenzione sull’importanza dell’etica professionale e sulla volontà dell’associazione di dotarsi di un codice deontologico nonostante la normativa non lo imponesse.

Il Vice-Presidente Nazionale Antel, dott. Fabio Canini, ha dichiarato quanto segue “E' con grande emozione condividere con tutti i presenti una tappa così importante come il cinquantesimo anniversario della nostra associazione, ancor di più avendo avuto il piacere di conoscere personalmente uno dei tre padri fondatori (Di Baldo Fausto), amico, collega nonché maestro di lavoro e di vita.

Inserito nel programma nell'ambito dell'associazione l'incontro tenutosi a Pompei mi ha dato l'opportunità di relazionarmi con i senatori Romani e Pepe i quali hanno manifestato un notevole interesse  e rispetto per gli obiettivi posti dall'associazione e da tutte le professioni sanitarie regolamentate per legge ma non ancora ordinate.

Menzionando anche la parentesi culturale che ha dato ai soci la possibilità di poter visitare gli scavi di Pompei sito archeologico inserito dall'Unesco nel patrimonio dell'umanità, mi preme ringraziare tutti i colleghi intervenuti , le autorità locali e nazionali che con la loro presenza hanno coronato l'impegno profuso  della nostra associazione. Un personale arrivederci a Roma il 20 ottobre.“

Il Presidente Antel Regione Puglia dott. Salvatore Altamura ha dichiarato “La mia speranza e' quella che Pompei sia l'inizio di un percorso di manifestazioni ed eventi che evidenziando il ruolo centrale delle Professioni Sanitarie, in particolare il nostro, nella nostra sanità', accelerino il riconoscimento della piena autonomia della nostra professione e conducano al varo della Legge sull’ Albo Professionale. Ritengo importante la presenza al convegno del V. Presidente della XII^ Commissione Igiene e Sanità del Senato, Sen. Maurizio Romani e del Sen. Bartolomeo Pepe che hanno recepito le nostre richieste e confidando in un passaggio alla fase deliberante, hanno promesso tutto il loro impegno per una veloce approvazione del DDL 1324,che finalmente darà pari dignità alle Professioni Sanitarie regolamentate per legge ma non ancora ordinate. Non ci sarebbe regalo piu' grande per il nostro Cinquantenario.”

Concludiamo con il messaggio pervenuto dal consigliere nazionale dott. Carmine Coraggio “Un Grazie  per la  partecipazione del  V.Presidente della XII Commissione Sanità Sen. Maurizio Romani, che  nel discorso da lui sostenuto è emerso con parole chiare e convincenti, le ragioni delle professioni sanitarie in merito al  DDL 1324.

Al Sen. Bartolomeo Pepe, che a chiesto a noi dell’ANTel un impegno a promuovere eventi miranti a  salvaguardare la salute e l’ambiente.

A Fernando, che dimostra ad ogni occasione,  quanto sia grande la sua  devozione e passione per la Professione.

E a tutti coloro che hanno collaborato e partecipato all’evento di ieri a Pompei.  In primis ringrazio i soci, specialmente quelli convenuti da altre regioni con i Loro rispettivi Presidenti, Salvatore Altamura (Puglia)  Francesco Mungo (Calabria), Giuseppe Falcicchio (Basilicata). Infine al Direttivo Nazionale  e  Luigi Panariello, che hanno curato l’aspetto logistico dell’evento, permettendomi  di accogliere le autorità convenute insieme a Nando Salemi (Campania), che ha brillantemente moderato gli interventi che si sono succeduti.     

Sinceri saluti

Carmine Coraggio

Tutti i partecipanti sono stati omaggiati di una targa ricordo di questa interessante e piacevole giornata.

 

 

Tag